Cosa possiamo sapere sulla differenza tra gelato alla crema e gelato alla frutta

Il gelato è una delle nostre più care e amate prelibatezze, al quale facciamo proprio fatica a rinunciare, soprattutto d’estate, ma non solo. Lo usiamo nelle torte per festeggiare, per tirare su la pressione e alzare velocemente gli zuccheri nel sangue, come rinfrescante, ma anche per combattere il mal di gola nei mesi freddi. Lo consumiamo per rilassarci, per tirarci su di morale e per tanti altri benefici per la nostra mente e il nostro corpo, veri o presunti tali.

GELATO SI, GELATO NO.
E’ un alimento adatto a tutti, bambini compresi e non è ha controindicazioni. Non è proibito neanche nella dieta che devono seguire i diabetici, quindi possono consumarlo anche gli sportivi e chi deve perdere peso o mantenersi in forma. E’ infatti tra gli alimenti indicati da consumare con moderazione, come tanti altri. Questo perché non tutti i gelati hanno un alto contenuto di zucchero e sbaglia, per esempio, chi consuma con maggiore tranquillità quello allo yogurt, perché non è più leggero degli altri. Così come non è vero che l’uso del latte di soia, invece che del latte vaccino, è più salutare.
Scegliere la semplicità della tradizione sembra essere l’opzione più valida, con la differenza sempre attuale di chi lo preferisce su un cono, chi dentro una coppetta, chi direttamente tutta una vaschetta, magari a casa davanti alla tv. E poi il mondo si divide tra chi sceglie il gusto alla pesca piuttosto che il gusto alla nocciola, perché meno calorico. Ma è davvero così? Scopriamo e confrontiamo qual è la differenza tra gelato alla crema e gelato alla frutta.

GELATO ALLA CREMA
Per la preparazione del gelato alla crema di base troviamo l’uovo, che gli dà il colore giallo caratteristica dei prodotti di qualità. Troviamo poi il latte (intero o parzialmente scremato), panna fresca, zucchero e tuorlo d’uovo. A differenza di quanto si crede, presenta più grassi del gelato alla frutta, ma meno zucchero. Rimane così un alimento più bilanciato, da poter consumare anche al posto di un pasto grazie alle proteine presenti che aumentano il senso di sazietà. Ma non tutti i giorni!

GELATO ALLA FRUTTA
Sfatiamo subito il mito che i gelati alla frutta siano meno calorici di quelli alla crema. Non è così. La preparazione di base presenta solo acqua o frutta (succo o polpa), e quindi non contiene i grassi contenuti nel latte e nella panna. Proprio per questa assenza però, troviamo all’interno quasi il 30% di zucchero in più per bilanciare il composto, rispetto a quello alla crema. Rimane comunque un alimento consumabile dai vegani e dagli intolleranti al lattosio, ma non è propriamente adatto alle persone che soffrono di iperglicemia!

MEGLIO ARTIGIANALE E FATTO IN CASA
Un buon gelato è sicuramente quello artigianale, con ingredienti di altissima qualità e, soprattutto nel caso di quelli a base di frutta, seguendo la stagionalità dei prodotti.
Riuscire a farlo in casa può darci modo sicuramente di risparmiare, ma anche di avere la garanzia sulla qualità dei prodotti e il controllo delle calorie. Ovviamente il risultato non sarà quello della gelateria, ma gustare qualcosa fatto con le proprie mani può darvi grandi soddisfazioni.
La preparazione può essere veramente veloce, con o senza gelatiera, e con ingredienti facilmente reperibili in qualsiasi supermercato. Un esempio:
Per fare il gusto Vaniglia: 500 g di panna già zuccherata fredda di frigo; 400 g di latte condensato; 1 bustina di vanillina e 2 cucchiai di Rum.
Mescolare tutto in una ciotola e mettere tutto in freezer per qualche ora. Ed ecco che sarà pronto per essere gustato in coppetta, oppure dentro una brioche.
Per fare un gusto alla fragola serve un frullatore, 250 g di fragole tagliate e pulite, 150 ml di acqua fredda e 75 g di zucchero di canna. Versare prima le fragole, poi l’acqua poco alla volta iniziando a frullare, e infine lo zucchero, cercando di mantenere un composto omogeneo. Metterlo in una ciotola e lasciarlo in freezer almeno per un paio d’ore. E godetevi la serata con questo dolce gelato da assaporare dopo cena.